Anche la Società Italiana di Farmacologia chiede prudenza nell’uso della Cannabis terapeutica. Sono i farmacologi italiani che ritengono ancora scarse le evidenze scientifiche per poter usare con sicurezza la cannabis a fronte di informazioni “non sempre corrette e potenzialmente pericolose per la salute”. Tra i pericoli principali l’elevato rischio di abuso associato al suo utilizzo e la  mancanza di conoscenze adeguate relative a trattamenti prolungati.

La Società Italiana di Farmacologia raccomanda di valutare i dosaggi , verificare la possibilità di utilizzare farmaci alternativi e di rispettare “in maniera rigorosa i principi di appropriatezza diagnostica e prescrittiva”.

Come risulta anche da una vasta revisione della letteratura internazionale, oltre 10000 pubblicazioni, le evidenze terapeutiche sono abbastanza ristrette e sono le stesse che ricorda il prof. Silvio Garattini dell’Istituto Farmacologica “Mario Negri”: «Di conclamato non c’è niente perché nulla di esaustivo è stato stabilito dall’autorità regolatoria, ma al momento i campi con possibili benefici sembrano tre. La cura nella spasticità della sclerosi multipla, che però è una parte minore della sclerosi. Quindi nella terapia del dolore, ma in questo caso non ci sono confronti con i farmaci già esistenti che giustifichino la preferenza della cannabis. Si ipotizza infine un uso per attenuare la nausea provocata dalla chemioterapia».

L’analisi dei 10000 reports ha anche sottolineato l’aumento di sinistri stradali negli stati dove la marijuana è stata legalizzata, l’aumentato rischio di sviluppo di schizofrenia, ansietà, depressione e tumori ai polmoni. Inoltre si è evidenziato che quanto l’uso è precoce tanto maggiore la probabilità di incorrere in un abuso.

Può bastare per sfatare un mito che sembra duro a morire anche perché ammantato del fascino del farmaco, che se è tale, vuol dire che “fa bene”.

Andrea Bartelloni
http://www.sifweb.org/docs/lettere/sif_comunicato_uso_terapeutico_cannabis_gen2017.pdf

https://www.theguardian.com/society/2017/jan/12/marijuana-study-benefits-chemotherapy-pain-multiple-sclerosis

 

 

 

 

Annunci